La “Casa Famiglia” di Watoto Onlus a Langobaya diventerà una “boarding” school con dormitorio per gli alunni

gni famiglia, sia con il sostegno degli studi primari dei bambini reinseriti. Nei 12 anni in cui i bambini ospiti si sono alternati nella casa, sono stati sempre messe in atto azioni di supporto nei confronti delle famiglie di origine.
Spesso le persone che supportano le case famiglia non sanno che quelle dovrebbero essere situazioni temporanee e non permanenti, non sanno nemmeno che per legge la durata massima della permanenza nelle case famiglia non dovrebbe essere più di tre anni, mentre la durata minima è di tre mesi.

dell’ultimo anno di scuola, per permettere loro di studiare meglio e migliorare le loro performance.

L’associazione italiana Watoto Kenya Onlus è da più di dieci anni impegnata nel campo dell’assistenza sociale e dello sviluppo in un’area tra le più povere del Kenya, precisamente nella zona di Langobaya, 80 chilometri nell’entroterra di Malindi in direzione Tsavo Est, nel corso degli anni tra le altre cose ha anche finanziato la costruzione di una casa famiglia e aiutato circa 90 bambini.
Nel 2016, gli esecutivi dell’associazione hanno cercato di stimare costi e benefici delle loro azioni nel sociale, stimando l’impatto a lungo termine del loro operato. È risultato evidente che il loro impegno non aveva un impatto direttamente proporzionale alle energie e alle risorse impiegate nella gestione della casa famiglia.
Di conseguenza, è stato studiato un nuovo intervento.
Così la casa famiglia, da quest’anno in partnership con la scuola primaria Gandini e il Board di Makobeni Trust Company, sarà riconvertita in una Boarding per le “class

8″ della scuola primaria limitrofa per permettere agli studenti dell’ultimo anno di migliorare i loro risultati e le loro performances.
Nel corso dell’anno 2017 sono stati avviati gli interventi per reintrodurre i bambini all’interno dei loro nuclei famigliari, cercando di sostenere le famiglie nel processo di accoglienzae dotandole degli strumenti per migliorare le loro condizioni economiche affinché possano prendersi cura dei bambini.
Il compito degli assistenti sociali di Watoto Kenya Onlus, è adesso quello di monitoraree aiutare le famiglie a prendersi cura dei loro figli.
Watoto Kenya Onlus supporta i bambini e le famiglie sia con interventi direttie personalizzati per o

Watoto Kenya Onlus si è spinta oltre a questa legge, eliminando il concetto di casa famiglia e adottando una strategia dove ci si concentra sulla famiglia autoctonacercando di eliminare o per lo meno aggius

tare il problema all’origine, e non mitigandone gli effetti per qualche tempo.

L’obiettivo che la direzione di Watoto Kenya Onluscerca di perseguire si basa su un concetto base, quello della sostenibilità del progetto e non di dipendenza dello stesso.
Ogni volta che si vuole aiutare qualcuno, bisogna pensare al dopo, a cosa succede dopo che l’ho aiutato, quali sono gli effetti che ho creato con il mio gesto, e nel caso in cui il mio aiuto abbia dato vita a una soluzione permanente e a lungo termine, allora il mio aiuto è stato utile; mentre nel caso in cui la mia azione abbia solo creato la dipendenza da quella azione, senza la quale la situazione che ho trovato non è migliorata, ma è anzi peggiorata, allora il mio aiuto ha avuto un effetto a lungo termine negativo.

 

 

 

1 Comment

  1. Penso che sia la strada giusta, quella di dare gli strumenti per potercela fare con le proprie conoscenze acquisite. Dà alla persona dignità e sicurezza nelle proprie capacità. In questo modo loro stessi potranno a loro volta trasmette alle generazioni future.
    Complimenti per il vostro progetto.
    Elisabetta

Rispondi a Elisabetta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.